Casa Unifamiliare a Manoppello (Pe)

 

Manoppello (Pe), 2010 – Progettazione architettonica arch.Antonio Michetti con arch.Gianluca Michetti e arch. Elisa Dushi

Il progetto  riguarda la costruzione di un fabbricato rurale sito sulla fascia collinare che si affaccia sulla vallata industriale del Pescara.

La proprietà della ditta ha un estensione di mq 14.545 che si sviluppa su due versanti collinari sul cui crinale corre la strada comunale Colle della Corte. Urbanisticamente il lotto di proprietà è ricompreso nella zona agricola e la costruzione ubicata nella sottozona E2.

Il sito di impianto è delimitato a monte dalla strada comunale Colle della Corte e a valle dalla strada Forca d’Orte.

L’accentuata pendenza del lotto su cui insiste l’edificio, le dimensioni dello stesso e la scelta di informare la costruzione alla massima semplicità, hanno determinato la localizzazione, la forma e le dimensioni dei manufatti che costituiscono il complesso: un parallelepipedo stretto e lungo articolato su due piani. Al piano interrato trovano posto i locali legati alla conduzione del fondo (magazzino, deposito ecc); al piano terra quelli residenziali (ampio soggiorno, cucina, camera da letto e due bagni). L’edificio è collegato con un percorso coperto ad un corpo di forma quadrata destinato a rimessaggio attrezzi per la conduzione del fondo.

A valle della costruzione principale è situata una piscina delle dimensioni                   m 10,80×4,60.

Il carattere architettonico dell’edificio discende direttamente da quello strutturale: su muri portanti paralleli correnti longitudinalmente poggiano capriate di legno di rovere a sostegno di un tetto a padiglione.

Per quanto riguarda l’uso dei materiali si farà ricorso a quelli della tradizione locale: laterizio e infissi in legno per le facciate, manto di copertura in coppi. Particolare attenzione sarà ricolta alla sistemazione esterna: eventuali muri di sostegno avranno altezze inferiori ai mt. 2.00 e realizzati in pietrame e sarà salvaguardata la vegetazione esistente.

Quest’ultima sarà incrementata lungo i lati prospicienti le strade comunali a creare filtri acustici e visivi. Lungo i quattro lati di lotto di pertinenza sarà costruito un recinto in muratura dell’altezza di mt. 2.50.